Home
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca:

Berneri, Giuseppe <1637-1701>: 7 schede

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

Amor non vuol rispetto. Opera scenica di Gioseppe Berneri
In Bologna: per il Longhi, 1694
156 p. ; 12o. Segn.: A-F/1/2G6.
Impronta: e.a. i-a- o.i, scD. (3) 1694 (R)
Opera mutila delle carte G1/6, ovvero pagine 145/168

Longhi

Coll.: 2245 - E.IV 19
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

La conuersione di S. Agostino opera scenica del signor Giuseppe Berneri romano
In Bologna: per il Longhi, 1687
95, [1] p. ; 12o. Segn.: A-D/1/2.
Impronta: e.ta o.io e.al Alle (3) 1687 (A)
L'opera coll. in EVI21 differisce dall'originale per le pagine, 90 anzichè 95, e per il nome dell'editore, Gioseffo Longhi, anzichè per il Longhi. Probabile riemissione

Longhi

Coll.: 10368 - D.I 4 / 2247 - E.IV 21
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

L' onesta riconosciuta in Genuefa che fu poi santa di questo nome. Opera sacra scenica del signor Giuseppe Berneri romano
In Bologna: per il Longhi, 1693
120 p. ; 12o. Segn.: A-E/1/2.
Impronta: n.us u-hi ol'e Pavi (3) 1693 (R)
Fregi xil.

Longhi

Coll.: 2242 - E.IV 16
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

Santa Dimpina principessa d'Irlanda tragedia sacra del Signor Giuseppe Berneri
In Bologna: per Gioseffo Longhi, 1687
116 p. ; 12o. Segn.: A-E12. Bianche le ultime due carte
Impronta: e.ur noo- lam- Naua (3) 1687 (A)

Longhi, Giuseppe <1.>

Coll.: 2246 - E.IV 20
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

Le spose del cielo opera scenica morale di Giuseppe Berneri romano
In Bologna: per il Longhi
118, [2] p. ; 12o. Segn.: A-E/1/2.
Impronta: *.i- e?e. f-m- nade (7) 1699 (Q)
Pubblicata probabilmente dopo il 1699 anno di altra ed. datata del Longhi (a c. A3r imprimatur iterum). L'opera coll. in D.I4 ha la data del frontespizio: Bologna, 1699

Longhi

Coll.: 10367 - D.I 4 / 2248 - E.IV 22
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

Tutti cercano fortuna drama recitatiuo ideale di Giuseppe Berneri romano. Rappresentato in Roma l'anno 1679
In Bologna: per Gioseffo Longhi, 1687
82, [2] p. ; 12o. Segn.: A-C/1/2D6. Bianca l'ultima c.
Impronta: reon o?di i-o, none (3) 1687 (R)

Longhi, Giuseppe <1.>

Coll.: 2243 - E.IV 17
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).

Berneri, Giuseppe <1637-1701>

Tutti un ramo han di pazzia, drama recitativo ideale, del Signor Giuseppe Berneri romano
In Bologna: per Gioseffo Longhi, 1687
68, [4] p. ; 12o. Segn.: A-C12. Bianche le ultime due carte. Occhietto.
Impronta: a.ti S?e- o.n- Manu (7) 1687 (A)
Antica annotazione a china alla penultima carta bianca, manca l'ultima bianca.

Longhi, Giuseppe <1.>

Coll.: 2244 - E.IV 18
Giuseppe Berneri (Roma, 1637–Roma, 1701)fu poeta e commediografo. Non si sa molto della sua vita. Nato e vissuto a Roma, fu membro di diverse accademie letterarie del suo tempo, e soprattutto segretario dell’Accademia degli Infecondi, intesa a promuovere un teatro edificante religioso. Fu autore di drammi sacri e di commedie, noto soprattutto come autore del "Meo Patacca ovvero Roma in feste nei trionfi di Vienna", un poema eroicomico in ottave, scritto in dialetto romanesco. Morì probabilmente a Roma nei primi anni del XVIII secolo (era ancora in vita nel 1701).
 
Progetto grafico MediaCompass.com Biblioteca online software di Matteo Vaccari